FacebookFacebookFacebook

 

 

RIEDUCAZIONE ADATTATA e COMPENSATIVA

 

Le cattive abitudini e le posture errate possono nel tempo trasformarsi in veri e propri problemi in grado di limitare il benessere della nostra vita quotidiana e minare negli sportivi la prestazione fisica con implicazioni psicologiche non certo positive per l'atleta.

 

L'esercizio fisico e lo sport servono a prevenire, ma non bisogna dimenticare che alcuni esercizi, gesti e movimenti possono comportare carichi e stress molto elevati per le articolazioni, il sistema muscolare, la colonna vertebrale ecc.

 

Anche una semplice attività fisica può dare origine a problemi, se viene sottovalutata e affrontata con superficialità, non adeguandola alle proprie capacità e alle proprie esigenze. La pratica fisica e sportiva per avere effetti terapeutici deve essere considerata alla stregua di un farmaco, da dosare e somministrare con intelligenza, in modo personalizzato.

 

Uno dei problemi più frequenti ad esempio è il mal di schiena. Il mal di schiena è figlio dei tempi moderni e del benessere. Per la maggior parte dei soggetti, le cause del dolore lombare dipendono:

 

a) dagli atteggiamenti posturali non corretti protratti per lungo tempo;

 

b) dai movimenti del corpo e dagli esercizi eseguiti in maniera inadeguata;

 

c) dall’eccessiva tensione muscolare provocata dallo stress fisico e psicologico;

 

d) dal tono muscolare scadente o dallo squilibrio di forza tra addominali, lombari e dorsali;

 

e) dal sovrappeso;

 

f) dalla sedentarietà.

 

 

IN PRATICA, DALLO STILE DI VITA.

 

 

Ma altrettanto importante è l'informazione rivolta al paziente che, molto spesso, non si fa. La diagnosi, poi, rimane generica e imprecisa, e le infinite proposte terapeutiche sono troppo condizionate dalla specifica preparazione della figura professionale consultata, oltre che dalla sua personale impostazione culturale (un professionista sedentario, difficilmente spingerà verso l’attività fisica o la valuterà senza conoscerla...). Il paziente poi non è coinvolto e, quasi sempre, rimane un protagonista passivo. Secondo Umberto Borino è molto importante educare ad acquisire un approccio attivo e personalizzato ai problemi fisici. Il soggetto è quindi invitato a non fermarsi ai soli esercizi fisici da eseguire, che devono essere praticati con regolarità, ma ad acquisire corrette abitudini di vita e, dunque, nuovi modi di essere.

 

 

S.A.I.D. (specifico adattamento ad imposte domande)

 

Il principio dell’adattamento specifico a domanda imposta è uno dei presupposti su cui si basa il nostro metodo rieducativo di ginnastica adattata e compensativa. Grazie alla plasticità dei tessuti articolari e muscolari, è possibile fare compiere alla persona che ha una limitazione funzionale in un certo arco di movimento, degli esercizi ad intensità crescente che superino di volta in volta i limiti imposti dalla patologia, obbligando l'organismo ad adattarsi ad un esercizio che è ogni giorno più impegnativo.

 

In questo modo è possibile diminuire l’area in cui è presente il dolore che compromette la prestazione, ampliando sempre di più l’area impegnata nell’esercizio. II merito dell’avvenuto recupero è, soprattutto del soggetto che, adattandosi ad una richiesta crescente, migliora le sue qualità motorie.

 

Tutto questo è valido e dà risultati se è proposto ed ottenuto gradualmente, con un metodo. Una immediata richiesta prestazionale massimale può essere controproducente e vanificare un sicuro recupero che invece si può ottenere per gradi, applicando difficoltà progressivamente crescenti.

 

IMPORTANTE:

 

 

 

 

 

 

IMPORTANTE:

 

Si comunica che i programmi chinesiologici-rieducativi – ginnastica adattata e compensativa del nostro Centro vengono elaborati in riferimento alla diagnosi e alla prescrizione medica.

 

In caso di valutazioni discordanti, modifiche del quadro clinico e/o risposte non coerenti durante il trattamento, riteniamo corretto informare il medico di riferimento, collaborando a fornire elementi utili sia per un eventuale approfondimento diagnostico, che per la definizione di un più appropriato programma riabilitativo.

 

Tale prassi si rende necessaria perché il contributo alla vera crescita della riabilitazione nel nostro Paese può venire solo dalla interazione di tutte le categorie professionali veramente impegnate sul piano scientifico, culturale e dell’attività riabilitativa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1Centro Attività Motorie di Umberto Borino - Palestra - Piazzale dello Sport 3/A 28845 Domodossola VB - ITALIA P.IVA: 00629260035

 

umbertoborino.it by Patrick Gazzoli - opificioartistico.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Based on a work at http://www.umbertoborino.it. 

 

| Home | Profilo | Bibliografia | Chinesiologia | Idroginnastica | Preparazione | Rieducazione | Visite | Corsi | Raggiungerci | Contattarci |

| Privacy Policy | Cookie Policy | |Credits|